typeklang

dr.-streiter-gasse 20 via dr. streiter
I-39100 bozen / bolzano
italy

about

typeklang is a visual design studio working across a variety of media. our clients include artistic and cultural institutions, educational organisations and small businesses.

contact

info@typeklang.com
+39 0471 1810216

get our free newsletter

follow

typeklang

visual design

design competition

«festival transart»

design competition

«festival transart»

client: associazione transart, bolzano/bozen

year: 2014


in collaboration with moriz oberberger

3. Classificato Concorso per la nuova identità visiva del festival Transart. Il festival di cultura contemporanea Transart è caratterizzato da una forte dimensione interdisciplinare. Il progetto grafico tematizza questa dimensione, sottolineando contemporaneamente l’aspetto sperimentale degli spettacoli e la loro messa in scena in location inusuali. Il progetto contestualizza i linguaggi grafici contemporanei propri della dimensione artistico-culturale. La multimedialità del festival viene rappresentata dall’uso contemporaneo di più elementi visivi: tipografia, fotografia, illustrazione, colore. Attraverso la dimensione tipografica è stato creato un contenitore, metafora per il festival stesso. Questa dimensione del contenitore viene enfatizzata attraverso l’uso dei filetti laterali che creano visivamente una strada, un percorso aperto verso nuove direzioni. Il carattere tipografico usato è un lineare geometrico molto contemporaneo. Recentemente ridisegnato, offre un tratto raffinato e armonico, familiare ma al tempo stesso molto particolare. A supporto dell’immaginario visivo sviluppato, il progetto sceglie di rappresentare gli eventi anche attraverso il linguaggio fotografico. Nei manifesti generici una serie di dittici composti da immagini degli artisti / delle performance del festival creano, attraverso delle associazioni inusuali, nuove prospettive e spunti per stimolare nel fruitore la curiosità e la riflessione. Data la varietà dei supporti, il linguaggio sviluppato si può declinare in diversi motivi. Nei manifesti specifici questi dittici sottolineano maggiormente il singolo evento. L’artista o lo spettacolo rappresentati dialogano con il luogo dell’evento. Il livello illustrativo aggiunto serve a sottolineare la dimensione della disciplina o del luogo dell’evento. Attraverso una serie di disegni dallo stile fortemente improvvisato e personale, alcuni ironici, altri provocatori e irriverenti, si definisce ulteriormente la dimensione del festival e/o del singolo evento. Si crea quindi un ulteriore elemento di riflessione sul contemporaneo. Questi simboli trovano, attraverso la loro animazione, un ulteriore utilizzo nel contesto digitale. Quattro colori puri, infine, dalle tonalità accese e complementari tra loro completano gli elementi utilizzati per la comunicazione. L’uso di un colore solo sarebbe stato riduttivo per un festival caratterizzato dalla varietà e dalla multimedialità dell’offerta. A seconda del supporto si può optare per uno dei quattro colori proposti. L’effetto risultante riflette ancora una volta lo spirito e la ricchezza del festival Transart.